Demo
  • Home
  • Seo e posizionamento siti internet Calabria

Come raggiungere la prima pagina di Google

 

indicizzazione google

 

Il web marketing è un settore della pubblicità riservato alle tecnologie informatiche, in particolare al traffico via web. Come la pubblicità tradizionale, il web marketing utilizza diversi canali per raggiungere il potenziale cliente: la pubblicità via banner, la pubblicità diretta per mail, il pay per click, il posizionamento naturale organico e il social media marketing.

Il posizionamento naturale, tra tutte queste forme di web marketing, è quello che realizza al meglio gli obiettivi di sostenibilità e crescita di un progetto online perché lega la crescita del traffico alla notorietà e attendibilità del sito.  Ciò che è fondamentale per un sito web è quello di essere ben posizionato sui motori di ricerca, come  Google.

Perché proprio Google?

La diffusione di internet è talmente grande che oramai non si può immaginare una vita priva dei servizi online. Grazie a dispositivi e applicazioni sempre più elaborati e precisi siamo in grado di svolgere in rete una serie di operazioni che prima potevamo solo immaginare: prenotare le nostre vacanze, fare acquisti, chiedere consulti medici, conoscere nuove persone, fornire la nostra esperienza; tanto per dirne qualcuna.

Un cambiamento che vent’anni fa non era per nulla immaginabile e se prima se ne facevano solo supposizioni ora sono una certezza, anche in termini di guadagno.

Google è proprio una di quelle realtà che hanno investito fin da subito nella ricerca di informazioni come parte fondamentale nella crescita del web.

Le persone che usavano internet avevano, ed hanno tutt’ora, bisogno di fare ricerche per trovare ciò che cercavano nella miriade di informazioni della rete.

Troppi creatori di informazioni, troppe informazioni, troppa confusione. Google non ha fatto altro che ordinare l’informazione grazie ad un motore di ricerca che ha condizionato e cambiato le abitudini dei navigatori.

Si consideri che oggi Google presenta circa ogni mese più di 120 miliardi ricerche, 1 miliardo e mezzo di persone effettua almeno 10 ricerche al giorno.

Immaginate dunque, l’influenza che un dato simile potrebbe dare sull’affluenza sul vostro sito web.

Google veicola il traffico verso i siti, quindi decide cosa far cercare agli utenti. Meglio, dà le risposte alle domande degli utenti nel web.

Non essere presenti sul web o non essere indicizzati su Google, significa non esistere per il pubblico dei navigatori: non avere traffico.

È fondamentale essere presenti su Google se si vuole ricevere del traffico qualificato, organico e naturale, quindi senza pagare i costi per click tipici del programma pubblicitario AdWords.

 

Il posizionamento sui motori di ricerca

Ma come si fa ad essere presenti sui motori di ricerca? Iniziamo con lo spiegare il posizionamento naturale.

Il posizionamento naturale è un processo di acquisizione dell’autorevolezza secondo le linee guida, che fa in modo che un sito sia raggiungibile dagli utenti che effettuano una determinata ricerca. Supponiamo che io possieda un hotel a Cosenza e volessi farmi trovare da tutti quei turisti e viaggiatori che hanno necessità di prenotare nella mia località. Google ordina i siti attraverso un percorso di indicizzazione e posizionamento, che fa leva sull’osservanza di alcune particolari regole, ben definite nelle linee guida, volte a far acquisire al sito la necessaria autorevolezza. In sintesi Google decide se far trovare o meno il mio sito web all’utente.

Ma cosa determina ciò?

L’indicizzazione avviene tramite il concorso di più algoritmi, il più famoso dei quali è PageRank. Nel corso degli anni Google ha introdotto vari aggiornamenti (update), come Panda, Penguin, Hummingbird che hanno migliorato le pagine dei risultati (serp), eliminando lo spam e mostrando solo i siti più autorevoli.

Ovvero ha adottato diversi meccanismi per eliminare la comunicazione spazzatura, in pratica portando le informazioni meno autorevoli ad esempio alla dodicesima pagina di ricerca.

 

Come avviene l’indicizzazione su Google 

L’algoritmo PageRank è il cuore del motore di ricerca, in quanto analizza le pagine e conferisce loro un punteggio, detto appunto di PageRank. Il modo in cui Google attribuisce il punteggio è fondamentale per capire come avviene il percorso di indicizzazione. Maggiori e di miglior qualità sono i siti che linkano (cioè si collegano) il nostro sito, maggiore è il punteggio di PageRank.

posizionamento motore di ricerca

Ma fate attenzione alla quantità, indispensabile è  anche la qualità del sito collegato al nostro.

Se fosse solo un discorso matematico, si potrebbero sommare migliaia di link di scarsa qualità e posizionarsi ugualmente, ma qui entra il gioco il cosiddetto TrustRank, l’algoritmo della qualità e della fiducia.

Da anni Google ha indicizzato dei link ad alto trust, ad esempio come Repubblica, i siti governativi, quelli delle istituzioni, delle grandi imprese. Se il nostro sito ha un grado di parentela con uno di questi, riceve in cambio TrustRank, che diventa rilevante quando si tratta di analizzare il profilo di link di un sito. Più che un algoritmo il TrustRank è un correttore, un sistema di raffinazione dei link che separa quelli buoni da quelli di scarsa qualità.

Qui entrano in gioco gli aggiornamenti periodici, volti a migliorare le modalità con cui Google interpreta una pagina. Attraverso l’update Panda Google è in grado di determinare la qualità semantica del contenuto; con l’aggiornamento Hummingbird (fringuello), Google riesce a reperire informazioni supplementari, inserendo il sito in una categoria di siti attendibili per quello specifico argomento (il motivo per cui, nelle ricerche mediche, si posizionano primi i siti di “esperti” e “professionisti” del settore); con l’algoritmo Penguin infine, Google ricalcola il profilo dei link in entrata di ciascun sito, verificando che non via siano link artificiali o generati attraverso degli schemi di link volti a facilitare il rankin

Questo complesso ecosistema in cui convivono aggiornamenti e algoritmi ci dice che non conviene avventurarsi nel SEO fai da te. L’improvvisazione può solo penalizzare il risultato. Google stesso, recentemente, ha aperto le selezioni per un SEO manager all’interno della propria squadra.

Scegliere un buon consulente SEO, SEO SPECIALIST, è fondamentale.  Google raccomanda di selezionarlo con cura, attingendo a consulenti SEO preparati e con esperienza: ADV LEADER è uno di quelli.

CHIEDI ORA UNA CONSULENZA 

 

Come arrivare in prima pagina di Google

Se il mio sito dell’hotel non è presente nella prima pagina di Google è assai improbabile che esso verrà scelto dai turisti che cercano una sistemazione. Possiamo pensare che non sia importante. Invece, al contrario, migliaia di persone ogni mese cercano un hotel o un albergo a Cosenza. Se non c’è la mia struttura ci sarà quella del mio concorrente, che ha pensato bene di fare una campagna SEO.

 

Cosa significa SEO?

SEO sta per Search Engine Optimization. Ottimizzazione per i motori di ricerca, in particolare per Google. L’ottimizzazione consente al sito di osservare le linee guida di Google per il posizionamento aumentando le possibilità di essere presente nelle prime posizioni, con un novero di parole chiavi cercate quotidianamente dall’utente.

Maggiore è l’importanza del contenuto nel sito, migliori sono le probabilità di posizionarsi in prima pagina. Una buona campagna SEO, come quella che può realizzare per te ADV, ti consentirebbe di essere presente nelle prime posizioni per le keyword (parole chiave) più importanti, soprattutto se la tua attività ha sede a Cosenza e in Calabria.

 

Posizionamento delle imprese e delle attività locali a Cosenza e in Calabria

posizionamento seo cosenza

Per local seo o posizionamento geolocalizzato si intende quell’insieme di interventi e ottimizzazioni volti a far trovare un particolare sito all’interno di una specifica area geografica. Nel caso dell’esempio precedente, la ricerca (query) “hotel Cosenza” è detta geolocalizzata, perché fa riferimento a una zona geografica.

 Ebbene si, Google è un motore localistico. Quando può preferisce anteporre i risultati più vicini alla zona geografica da cui si effettua la ricerca. Per cui, se sto cercando una Pizzeria a Cosenza e mi trovo proprio in città, non avrò necessità di aggiungere “Cosenza” alla mia ricerca perché già digitando “pizzeria” esso mi mostrerà i risultati più vicini a me. È interessante notare che Google interpola una mappa con i migliori 3 risultati. Il local box, così viene definita la mappa, è un eccellente strumento di visibilità ed è in grado di veicolare traffico diretto verso la struttura grazie alle informazioni aggiuntive mostrate all’utente (numero di telefono, indirizzo, orario di apertura, sito web).

Un’attività locale che ha il suo mercato di riferimento a Cosenza e in generale in tutta la Calabria (Vibo Valentia, Crotone, Catanzaro e Reggio Calabria) può cogliere diverse opportunità dal traffico via Google. In questo modo può attirare clienti locali, generando traffico interessato e contatti che in una logica conseguenza, espandono il giro d’affari, portando a una crescita dei ricavi.

Il posizionamento naturale localistico, basato sulla presenza nella mappa e nelle chiavi di ricerca a connotazione “locale”, è un tipo di web marketing strategico, che non può essere lasciato al caso. Tanto più che oggi quasi la metà delle connessioni avviene attraverso un dispositivo portatile, come lo smartphone e il tablet: strumenti che ci portiamo appresso e che utilizziamo per ottenere informazioni. Grazie alle operazioni di indicizzazione e posizionamento (SEO) possiamo essere trovati da un numero non indifferente di contatti che stanno cercando esattamente quello che possiamo dargli.

 

In cosa consiste la nostra consulenza SEO per i siti in Calabria?

Per posizionare al meglio i siti dei nostri clienti utilizziamo delle tecniche avanzate e in linea con i “comandamenti” di Google, al fine di evitare le penalizzazioni che gravino sui ricavi del cliente. Il motore di ricerca penalizza i siti quando violano le norme guida, in particolare quando non ottemperano i canoni di qualità imposti dai filtri degli aggiornamenti Panda e Penguin. Ad esempio, un sito potrebbe aver raccolto dei link in entrata di scarsa qualità, troppo versati sulla parola chiave principale, denunciando una volontà nascosta di manipolare i risultati. Google non è ingenuo.

La nostra consulenza  infatti, mira alla qualità attraverso 3 fasi principali:

 

 1.  Analisi del sito, della concorrenza e delle parole chiavi

Come prima cosa svolgiamo un’attenta e meticolosa analisi del sito attuale, per registrane il posizionamento per le parole chiave. Nello studio delle keywords ci avvaliamo degli strumenti messi a disposizione da Google per gli inserzionisti, valutiamo il volume di traffico mensile, il livello di concorrenza sulla rete, e investighiamo tutte le opportunità di traffico che si possono creare da parole chiavi correlate, legate alle richieste del cliente.

Ma non è tutto qui. L’analisi della concorrenza ci dice in che direzione si muovono i nostri competitor, e cosa dobbiamo fare per batterli. Conoscere il “nemico” è fondamentale in battaglia e nel caso del posizionamento su Google, la lotta per le prime posizioni è molto ardua. Conoscendo questi aspetti possiamo inferire delle informazioni fondamentali per il successo della campagna SEO.

 

2. Ottimizzazione di tutti gli elementi del sito

Un sito si posiziona solo se ottimizzato bene: ci sono alcune tecniche per ottimizzare al meglio i siti, qualunque sia la tecnologia utilizzata per costruirli (ad esempio un CMS come Wordpress). Verifichiamo la coerenza del contenuto, la sua originalità, l’ottimizzazione dei titoli e dei paragrafi e l’attendibilità del testo rispetto alle esigenze del motore di ricerca.

Inoltre:

 Verifichiamo i meta tag;

 Gli errori di crawling;

 Il file robots.txt se esiste;

Realizziamo la sitemap xml e quella in html;

 Impiantiamo i microformati necessari per il posizionamento locale;

 Utilizziamo se possibile l’html 5 (codice di nuova generazione);

 Velocizziamo il sito;

 Ottimizziamo ciascun elemento come le immagini;

 Rendiamo coerente la navigazione interna;

 Impostiamo gli strumenti di diagnostica, come Google Search Console (prima noto come Strumenti di Google per i Webmaster).

 

3. Link building e citazioni

Per posizionarsi occorre che il sito aumenti in autorevolezza acquisendo backlink rilevanti (link in entrata) anche per il posizionamento locale, le cosiddette citazioni. Per far ciò ci assicuriamo che il sito sia rilevante e possa essere linkato da siti altrettanto rilevanti e  che l’attività locale sia conosciuta nella rete attraverso il suo indirizzo e la sua sede, dando a Google tutte le informazioni necessarie per il posizionamento nella mappa.

 

4. Report e mantenimento

Per rendere evidente un miglioram

 ento forniamo ai nostri clienti report parziali sull’ andamento delle operazioni a partire dal primo rapporto di posizionamento. Il report mostra i progressi del sito nel motore di ricerca per ogni singola parola chiave. Il mantenimento serve per tenere le posizioni, guadagnarne di nuove, far fronte alle mosse della concorrenza e soprattutto rispondere agli aggiornamenti di Google (più di 200 nell’arco di un anno solare).

adv

CHIEDI UNA  CONSULENZA SEO

 

  

CONTATTACI SENZA IMPEGNO

PER UNA CONSULENZA GRATUITA!

Inserisci il tuo Nome(*)
Inserire il nome

Inserisci la tua email(*)
Inserire un indirizzo email

Inserisci il tuo numero telefonico(*)
Inserisci un numero telefonico valido

Inserire il sito o il prodotto da posizionare
Invalid Input

 
ADV Leader di Marco Russo
Via Rini San Pietro in Guarano, CS 87047
Telefono: 0984 1812983